Settegiorni, su Voce del 4 aprile 2019

Settegiorni, su Voce del 4 aprile 2019

Lei, tenente di vascello, si è unita civilmente a La Spezia con un’altra lei, sottufficiale della Marina militare. “Ma come fanno i marinai/a baciarsi tra di loro/e rimanere veri uomini, però”, cantavano Francesco de Gregori e Lucio Dalla. Ed era solo il 1979.  

  “Carpi è la città che amo”. L’incipit ricalcato da quello che ha segnato l’avvio di una delle avventure politiche più discusse per il Paese, è riapparso sui social in forma di monologo di un esponente di    Forza Italia Giovani. Con modalità talmente affini all’originale – la postura, la gestualità, i toni accorati, i libri sullo sfondo – da indurre qualche bontempone a doppiarlo con la voce dell’ex Cavaliere. Un format ormai consunto è riapparso così nella comunicazione di un giovane poco più che ventenne, come se si fosse perduta la memoria di quanto    accaduto (e, soprattutto, non accaduto) dal 1994 al 2011 circa la promessa “rivoluzione liberale”. Ha scritto Eric Hobsbawn: “La maggior parte dei giovani, alla fine del secolo, è cresciuta in una sorta di presente permanente, nel quale manca ogni tipo di rapporto organico con il passato storico del tempo in cui essi vivono”. Così è, se vi pare.    

Sempre da quelle parti, il capogruppo di Forza Italia, Massimo Barbi, fa sapere di non aver mai parlato o incontrato l’ex vicesindaco Simone    Morelli “né per eventuali trattative o accordi elettorali, né per qualsiasi altro motivo”. Cinque anni, almeno quattrocento ore insieme in Consiglio comunale, e neanche un “ciao”. Che gente. Ci sta l’”Avevamo ragione noi” gridato dalla candidata sindaco dei 5 Stelle dopo che un suo esposto ha ottenuto una sanzione a carico dell’Asp    dall’Ispettorato del Lavoro per eccessivo ricorso al    lavoro interinale. Ci sta, ma non riusciamo a rallegrarcene. Gli esposti, quando rivelino un sistema corrotto sono sacrosanti. Questo sembra piuttosto il caso di un Ente che si arrabatta, sempre che sia andata così, per far fronte con strumenti rigidi a una materia complessa. Se questi sono i trofei della politica locale, temiamo molto per il futuro.   

179 visualizzazioni