Settegiorni su Voce del 28 marzo 2019

Settegiorni su Voce del 28 marzo 2019

La notizia della settimana si rintraccia in un  servizio a fondo pagina del Carlino del 26 marzo.  Là dove si riporta una dichiarazione del segretario  provinciale del Pd, Davide Fava che riferisce di  aver “...già preso contatto con la Commissione di  garanzia affinché venga attivato il percorso di verifica  interna previsto dallo Statuto nei confronti  di iscritti che abbiano agito contro l’interesse del  Partito”. Ricapitoliamo: c’è un suo iscritto esautorato  da ogni carica nella Giunta di Carpi, che è al  centro di forti sospetti di tentativi di diffamazione  nei confronti del Sindaco, che ha tentato accordi  con quasi tutte le forze di opposizione per fargli le  scarpe. E il Segretario provinciale che fa? Ha “già”  preso contatto con la Commissione di garanzia  per un “percorso di verifica interna”, eccetera eccetera.  Serve l’omicidio, per essere radiati dal Pd? 

 La Lega priva di ancoraggi carpigiani sembra  la nave da crociera in balia dei venti vicino  alle coste della Norvegia: grande e grossa, certo,  gonfia di consensi, ma alla deriva, capace di convocare  una conferenza stampa sul “caso Carpi” a  Mirandola, perché il suo commissario abita là. E  pronta a prendersela con i giornalisti, arrivando  alla diffida, perché scrivono quel che c’è riportato  su un avviso di chiusura indagine recapitato  a un suo attivista, subito degradato a semplice  militante, pur essendo stato membro del Direttivo  provinciale e protagonista di mille battaglie leghiste  in quel di Modena. E la candidata Boccaletti,  brava e determinata come la descrive un suo insistente  supporter sui social, che fa? Manco l’hanno  invitata.  

Anche per questo viene una gran voglia di alzare  lo sguardo, di respirare l’aria pura del convegno  sui lavori del futuro promosso dal Lions Carpi  Host. E di chiedersi: quando la Fondazione Cassa  Carpi si deciderà a mettere in campo un progetto  per avviare anche da noi un’impresa operante  nell’ intelligenza artificiale, magari complementare  ad altre già avviate? C’è un gran bisogno di  intelligenza, in città. Non solo artificiale. 

190 visualizzazioni