Mi chiamo Covid. Covid-19

Il 10 febbraio scorso il China daily – di fatto il quotidiano di Stato, in lingua inglese, della Repubblica popolare cinese – ha pubblicato un articolo apparentemente pleonastico, almeno nell’ottica e nel contesto di quei giorni (ricordo che il Coronavirus è sbarcato in Italia, almeno a livello di diagnosi ufficiali, dopo il venti). Sotto il titolo Gli esperti hanno insistito per dare un nome al morbo e combattere la xenofobia si articolava una puntuale e piccata dissertazione sull’urgenza di evitare, nella comunicazione spicciola come in quella ufficiale, e fin da subito, l’impiego di terminologie provvisorie, apparentemente spontanee, ma potenzialmente razzistiche e dannose, come “Wuhan Sars”, “Wuflu” (che sarebbe l’influenza di Wuhan), “Virus cinese”, e così via. 

L'accesso è riservato agli Abbonati

Se sei già abbonato, accedi per vedere l'articolo completo

Accedi

Accesso completo al sito, più la
versione digitale annuale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 49€

Accesso completo al sito, più la
versione cartacea e la versione digitale annuale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale stampato a casa o in azienda e la versione digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 65€

Accesso completo al sito, più la
versione digitale mensile

Un mese dell’universo digitale di VOCE al prezzo di 5 euro: comprende la ricezione della newsletter quotidiana VOCE Città con tutte le notizie del giorno, del settimanale VOCE in pdf ogni venerdì e l'accesso a tutti i contenuti di voce.it riservati agli abbonati tra cui articoli (anche dall’archivio), interviste, rubriche e i VOCE Podcast. (non comprende la lettura di VOCE Mese) Costo Mensile 5€