Cose che non vanno, al Ramazzini, Lettere

Cose che non vanno, al Ramazzini, Lettere

di Gloria Pantaleoni - Sono una paziente di Carpi costretta ad usare la carrozzina perché invalida. Spesso mi devo recare all’Ospedale per terapie, esami, visite, eccetera. Sono dializzata, ma il servizio delle ambulanze è buono. Mancano però i parcheggi interni per cui gli autisti sono costretti a manovre veramente acrobatiche, perché tutti i mezzi di rifornimento si riuniscono lì (giardino centrale dove c’era la vecchissima entrata). Anche perchè è pieno di alberi secolari... Altro problema discutibile è che da tre mesi l’ascensore interno della casina gialla (ex ricovero) non funziona. I volontari che ci accompagnano alle varie visite, sono costretti a percorsi impossibili.

Le mamme che arrivano per le vaccinazioni con i bimbi in carrozzina, molte volte sono impedite. Non voglio fare polemica, né pietismo, voglio mettere solo al corrente certe situazioni. E soprattutto far capire che le lamentele dei pazienti, non sono un elenco della spesa, ma vivendole personalmente, come ex infermiera mi rendo conto di quante energie, organizzazioni vengono sottostimate. E non date colpa alla pandemia, sono cose, più o meno, sempre esistite.

1380 visualizzazioni