L’inesperto risponde

L’inesperto risponde

Che cosa pensa del nuovo partito di Renzi, Italia Viva?

«Fossi in lui, intanto che c’ero, avrei puntato sull’elettorato cattolico: e lo avrei chiamato “Italia Viva per Miracolo”»

 

Purtroppo, da quando ha scoperto che la tradisco ininterrottamente dall’anno 1983 con sua sorella gemella, mia moglie non mi parla e adesso mi sento decisamente solo: che cosa mi consiglia?

«In mancanza di altre sorelle, le suggerisco di uscire con gli amici e magari mettersi sul divano a guardare la tv: ci sono programmi interessanti, in arrivo. Ad esempio la nuova serie thriller ambientalista, in cui la vita sulla terra, più che dal global warming, è minacciata da una ragazzina incazzata che vuole farsi l’extension col ciuffo di Trump: Greta’s Anatomy; poi quello che dovrebbe essere il nuovo gioco a premi di Gerry Scotti, Sconto alla rovescia, in cui i concorrenti contattano idraulici, elettricisti e autoriparatori vari e, preventivo alla mano, debbono indovinare a quanto ammonta il sovrapprezzo, rispetto all’effettivo costo dell’intervento. La vera novità è che, montepremi a parte, il campione della puntata ha il diritto di richiamare il furfante e mandarlo a quel paese in prime time. Infine segnalo Guess my page: una versione social del gioco condotto da Enrico Papi in cui, sulla base di indizi personali, i concorrenti debbono individuare titolo della pagina Facebook creata dall’ospite. Somme milionarie per chi indovina; per chi sbaglia, obbligo (sanzionato con penali) di mettere il like su ogni post della pagina per i successivi dieci anni»

 

È vero che siamo sommersi dalla plastica, o è il solito allarmismo creato dai giornali per vendere più copie?

«Vero, purtroppo. Ecco tre segni inequivocabili che c’è troppa plastica: 1) nessuno invita più la Marini; 2) chi deve sottoporsi a chirurgia plastica ha diritto ad uno sconto, se la porta da casa; 3) non si può grigliare pesce all’aperto: emette troppa diossina»

 

Per riportare la Ferrari in condizioni di competitività in gara, Binotto riuscirà a gestire la rivalità tra Leclerc e Vettel?

«Binotto è un uomo saggio e d’ora in poi la posizione in gara sarà regolata da criteri fissi: purtroppo per Vettel, basati sull’ordine alfabetico».

388 visualizzazioni