Arpa di Noè, di Carlo Mantovani

Raccontino meteomusicale

No, quello nel titolo non è un refuso: perchè il mondo, in realtà, l’ha salvato la musica. Se avete un attimo, vi spiego come sono andate davvero le cose. Non appena Noè guardò fuori dalla finestra, si accorse che i Profeti di “Faithbook” avevano ragione e, tra l’altro, erano molto più affidabili dei siti meteo: le nubi si addensavano nel cielo e di lì a poco il mondo abitato sarebbe stato colpito da una terribile tempesta, il temutissimo e potenzialmente letale “diluvio globale”. Capì che era il suo momento, che era ora di agire: prese lo sgabello e si mise a suonare la sua inseparabile arpa davanti a casa, intonando “Terra promessa”, di Eros Ramazzotti. 

L'accesso è riservato agli Abbonati

Se sei già abbonato, accedi per vedere l'articolo completo

Accedi

Accesso completo al sito, più la
versione digitale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 49€

Accesso completo al sito, più la
versione cartacea e la versione digitale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale stampato a casa o in azienda e la versione digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 65€