Soluzioni di sicurezza a 360 gradi

Soluzioni di sicurezza a 360 gradi CENTRUM ha festeggiato i suoi primi 25 anni di attività organizzando un interessante e partecipato convegno nella prestigiosa cornice del Museo Ferrari. Annunci...

Soluzioni di sicurezza a 360 gradi CENTRUM ha festeggiato i suoi primi 25 anni di attività organizzando un interessante e partecipato convegno nella prestigiosa cornice del Museo Ferrari. Annunciata l’acquisizione di un’azienda del settore nel Bolognese

Ha compiuto i suoi primi venticinque anni di vita CENTRUM, affermata realtà imprenditoriale del nostro territorio, una delle principali ditte specializzate nel mercato delle soluzioni per la sicurezza, in grado di offrire in modo pronto e propositivo risposte a 360 gradi al mercato e rimanendo costantemente al passo con le più aggiornare tecnologie. E proprio “Tecnologia, algoritmi ed ingegno per una nuova idea di protezione” è stato il motivo conduttore di un interessante convegno promosso da Centrum, lo scorso 28 maggio, nella splendida e prestigiosa cornice offerta dal MEF, Museo Ferrari di Modena a cui ha preso parte una selezionata platea composta da oltre cento invitati: ospiti, clienti finali, studi di progettazione, impiantisti, general contractor e security manager, che hanno seguito con attenzione e partecipato attivamente agli interventi dei diversi relatori che si sono avvicendati durante la giornata. Ricchissimo ed articolato il programma del convegno che ha posto l’accento sul futuro della “Smart Security” nell’orizzonte, ormai imminente, del 2020. Dopo i saluti di benvenuto di Enrico Catellani (presidente di Centrum srl) e dell’Ing. Andrea Hruby, amministratore delegato di Hesa spa, hanno preso la parola l’Ing. Stefano Smorfa (di Hesa-Techlab) e l’ingegner Paolo Schiavi (dell’ufficio tecnico di Centrum) con due relazioni incentrate sulle soluzioni integrate di protezione per le cosiddette “aree sensibili a medio e altro rischio”. Successivamente Luca Davoli ha relazionato sul sistema “Vox Defender” proposto dall’azienda carpigiana, un sistema di “portierato remoto” in grado di assicurare la difesa a distanza di ogni tipo di fabbricato. “In questo convegno abbiamo avuto modo di presentare le nostre nuove idee in tema di sicurezza – puntualizza Andrea Guandalini, responsabile dell’ufficio commerciale di Centrum –, soluzioni realizzate in collaborazione con partner esclusivi come Vox Defender, Fidelitas, Hesa, ed Hesa Techlab. Il settore sicurezza è infatti a un punto di svolta che oseremmo dire epocale: la nuova frontiera passa necessariamente attraverso l’evoluzione delle soluzioni tecnologiche, soprattutto in materia di videosorveglianza, analisi video e protezioni perimetrali di alto profilo”. Centrum è preparata a questo e intende rafforzare la propria presenza sul territorio e nel comparto specifico: proprio in occasione del convegno a Casa Ferrari a Modena è stata annunciata l’intenzione dell’azienda carpigiana di acquisire un’altra importante impresa del settore operante nel bolognese, confermando nei fatti la propria politica commerciale espansiva. “Nel tempo – conferma Guandalini – Centrum si è evoluta costantemente, passando dall’essere una semplice azienda di installazione di sistemi di sicurezza fino ad arrivare, oggi, a ricoprire la figura di “sistem integrator”, cioè di partner tecnologico del cliente in grado di studiare, progettare, realizzare e manutenere sistemi di sicurezza complessi, facendoli interagire fra loro al fine di ottenere il massimo della deterrenza e della sicurezza. Tutto ciò coprendo l’intero territorio nazionale e fornendo costantemente assistenza e pronta reperibilità dei propri operatori grazie ad una efficientissima rete di partner e di addetti. Antintrusione, videosorveglianza ed analisi video, rilevazione incendio e sistemi di spegnimento, controllo degli accessi, rilevazione di presenze estranee e gestione chiavi, antitaccheggio e contapersone: grazie ad una azienda come Centrum sono sempre meno impianti separati e sempre più ingranaggi di un apparato più completo ed evoluto, il cui obiettivo primario è e rimane uno solo: la sicurezza finale del nostro cliente”.

139 visualizzazioni