La Floreale a Novi: fiori di emozione

La Floreale a Novi: fiori di emozione Fiori freschi di stagione e dettagli per una cornice degna del giorno più bello

La Floreale a Novi: fiori di emozione Fiori freschi di stagione e dettagli per una cornice degna del giorno più bello

Ha una storia per nulla abituale ed è proprio questo che la rende così speciale: Mara Malaguti non è nata fiorista, ma su fiori e piante ha costruito un’attività, “La Floreale” di Novi, oggi conosciuta e apprezzatissima soprattutto dagli sposi: «Ho rilevato il negozio quattordici anni fa, dopo corsi iniziali e continui aggiornamenti. Oggi mi circondo di fiori con cui provo a comunicare emozioni».

 

E proprio di emozioni si parla nel giorno del matrimonio, il giorno più bello, per la cui riuscita, Mara cerca di dare il proprio contributo: «In quell’occasione ciò che più conta è la promessa che i due innamorati si fanno per la vita, il resto sono dettagli. Io mi dedico proprio a quei dettagli che possono rendere quel giorno indimenticabile: prediligo fiori freschi, di stagione, perché aggiungono emozione, vanno a creare una cornice memorabile a quel giorno speciale».

 

Una convinzione dettata soprattutto dall’esperienza: «Lavoro nel settore dei matrimoni da una decina d’anni, ne ho qualche centinaio all’attivo. Ogni volta cerco di accompagnare gli sposi nella realizzazione del loro giorno, di guidarli nella scelta offrendo i miei consigli e la  mia competenza: li  prendo per mano e li accompagno in tutto il percorso, dalla progettazione degli allestimenti in base ai loro gusti e richie ste alla ricerca degli  abbinamenti floreali e il rapporto professionale si trasforma spesso in un legame di amicizia e fiducia. Le mie più grandi soddisfazioni sonole loro parole di stima e riconoscenza».

 

Fondamentale per Mara quindi, è affidarsi a professionisti del settore: «La professionalità sta nel saper esaltare ogni momento dell’evento, affinché i ricordi siano all’altezza di un giorno così importante. Per questo consiglio di considerare sempre un piano B, creando allestimenti che si adattino sia all’esterno che all’interno. Accortezze che ho imparato con l’esperienza».

 

In questi anni, quindi, Mara di strada ne ha fatta tanta e una scelta, inizialmente azzardata, si è rivelata la migliore possibile: «Non potrei immaginarmi in un posto diverso da questo». 

175 visualizzazioni