Farmacie aperte in zona: quali servizi offrono?

Ormai da un po’ di anni, le farmacie non ricoprono più solamente il ruolo di vendita e dispensa di farmaci e prodotti di bellezza e igiene personale.  Il ruolo dei farmacisti, infatti, si è consolidato sempre di più, specialmente nel periodo del coronavirus, come quello di operatori sanitari in prossimità dei cittadini. Sono diversi i servizi che offrono le farmacie aperte in zona, basta fare una ricerca sul web al fine di individuare quella più vicina che effettua il servizio ricercato.

 

Alcuni servizi offerti dalle farmacie

Le farmacie consentono di effettuare degli autotest per diagnosticare alcune problematiche e conoscere dei parametri, come ad esempio il valore del colesterolo, della glicemia ecc., senza doversi recare presso strutture preposte per le analisi del sangue. Inoltre, i farmacisti sono dotati di appositi strumenti per misurare la pressione. Infatti, specialmente per gli anziani e per i soggetti ipertesi, è fondamentale tenere sotto controllo i livelli minimi e massimi. Anche in questo caso, non serve recarsi dal medico per la misurazione della pressione, ma basta trovare farmacie aperte in zona e richiedere tale servizio.  Nelle farmacie, inoltre, è possibile richiedere le prestazioni di altri professionisti, come infermieri e fisioterapisti, che prestano il loro servizio direttamente in farmacia oppure a domicilio. Sempre più persone, poi, si avvalgono delle farmacie per prenotare gli esami specialistici, da effettuare presso strutture pubbliche convenzionate o private, pagando anche la prestazione e riducendo, pertanto la burocrazia connessa a tale operazione. Se non si possiede una bilancia a casa, inoltre, si può misurare il proprio peso presso una farmacia, chiedendo anche consigli ai farmacisti su come ritrovare il proprio peso forma.

 

Effettuare test in farmacia

Uno dei servizi offerti dalle farmacie, come già detto, è quello di effettuare alcuni test. Si tratta, ovviamente, dei test più semplici, che non richiedono strumenti diagnostici molto complessi. Ad esempio, si può fare l’esame per l’uricemia, oppure la misurazione della glicemia, del colesterolo, dei trigliceridi; la spirometria, il test dell’ossigenazione del sangue, il monitoraggio cardiaco; il test di gravidanza oppure l’esame dell’ovulazione o della menopausa. La maggior parte dei test che possono essere fatti in farmacia sono gratuiti (ma non tutti), previa prenotazione da effettuare mediante telefono oppure utilizzando altri metodi messi a disposizione dalla farmacia. In altri casi, basta cercare le farmacie aperte in zona e presentarsi direttamente in loco per effettuare il test in questione. Tuttavia, bisogna informarsi sugli esami che vanno effettuati a stomaco vuoto e quelli che è possibile fare senza una preparazione preventiva. Ad esempio, per analizzare i valori sanguigni, non è necessario evitare di mangiare. In questo caso, il farmacista in pochi minuti preleva una goccia di sangue dal polpastrello da analizzare mediante apposito strumento, ed i risultati sono pronti dopo pochissimo tempo. Invece, il test del colesterolo, è da fare a digiuno. Secondo i dati raccolti da Federfarma, molte persone ritengono sia vantaggioso rivolgersi alle farmacie aperte in zona per effettuare i test più comuni, dato che si tratta di una soluzione facile e veloce per conoscere i risultati, senza aspettare per lunghi periodi di tempo o dover fare file presso un centro analisi.