Nessuna corsa alle ultime edificazioni possibili con il vecchio Prg

C'era tempo fino al 31 marzo scorso, ma non si è registrata la corsa che qualcuno temeva a manifestare interesse per la presentazione di piani particolareggiati di iniziativa privata, ancora nel perimetro normativo del Piano regolatore tuttora vigente: una corsa che sarebbe stata spiegabile con la “saracinesca” che una legge regionale sull'urbanistica ispirata a rigenerazione urbana e contenimento del consumo del suolo, abbasserà su tutte le aspettative edificatorie ancora concesse dal vecchio strumento urbanistico, azzerandole completamente.

 

L'accesso è riservato agli Abbonati

Se sei già abbonato, accedi per vedere l'articolo completo

Accedi

Accesso completo al sito, più la
versione digitale annuale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 49€

Accesso completo al sito, più la
versione cartacea e la versione digitale annuale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale stampato a casa o in azienda e la versione digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 65€

Accesso completo al sito, più la
versione digitale mensile

Un mese dell’universo digitale di VOCE al prezzo di 5 euro: comprende la ricezione della newsletter quotidiana VOCE Città con tutte le notizie del giorno, del settimanale VOCE in pdf ogni venerdì e l'accesso a tutti i contenuti di voce.it riservati agli abbonati tra cui articoli (anche dall’archivio), interviste, rubriche e i VOCE Podcast. (non comprende la lettura di VOCE Mese) Costo Mensile 5€