Un Carpi da sogno! Reggiana travolta 5-1

Reggiana rimontata e surclassata

Un Carpi da sogno! Reggiana travolta 5-1

Cianci firma una tripletta, Saber incontenibile

Un domenica da incorniciare per il Carpi. Più forte della sfortuna e di alcune situazioni sfavorevoli: 5-1 senza appello alla Reggiana in un derby che valeva molto di più dei tre punti in campo. Prova sontuosa per il gruppo di Riolfo, blindato da una settimana di silenzio e lavoro dopo il 2-2 in rimonta di Rimini. Il Carpi deve rinunciare a Vano ma anche a Rossoni, sostituito sulla fascia da Pezzi. In mezzo al campo Simonetti vertice basso del rombo con Saber-Saric e Maurizi in punta. Il primo tempo si apre con la Reggiana che mostra i muscoli e il Carpi inizia un po’ sottotono, come stordito dalla grande fisicità degli uomini di Alvino. Al 22’ passano gli ospiti su rigore per un contatto tra Nobile e Kargbo, scappato sul filo del fuorigioco (forse in posizione di offside) ai centrali biancorossi.

 

 Il vantaggio sembra tranquillizzare la Reggiana mentre il Carpi si sveglia dopo una sorta di time out forzato a seguito di una brutta caduta di Radrezza assistito dai sanitari. Al 32’ il pareggio del Carpi con Sarzi Puttini che affonda nella retroguardia di Alvini e serve Cianci che nel cuore dell’area la spinge dentro. Sul finire di primo tempo il vantaggio del Carpi: superba azione di Saber sul lato destro, assist al bacio per Biasci che la mette nel sette col piattone destro. Il secondo tempo è una frazione da sogno per i biancorossi che prendono a pallonate la Reggiana e dilagano con una prestazione da incorniciare. Cianci di testa firma il 3-1, quindi un Saber gigantesco regala al numero 9 biancorosso la palla del 4-1. Reggiana stordita e fuori dalla partita, con la squadra di Riolfo che si regala la “manita”. Altra azione sontuosa di Saber, palla a Maurizi che viene abbattuto. Nell’occasione la Regia resta in 10 per via dell’espulsione di capitan Spanò. Rigore realizzato da Biasci per il 5-1 che chiude una domenica da sogno per i biancorossi, che ora mettono pressione alla Reggiana per la lotta al secondo posto e rosicchiano due punti al Vicenza capolista fermato a Pesaro. 

 

CARPI-REGGIO AUDACE 5-1

Reti: 22’ rigore Zamparo, 32’pt, 10’st e 22’st Cianci, 49’pt e 36’st rigore Biasci

CARPI (4-3-1-2): Nobile, Pezzi, Sabotic, Ligi, Sarzi Puttini (6’st Varoli); Saber (38’st Carta), Simonetti, Saric; Maurizi (38’st Fofana); Biasci (38’st Mastaj), Cianci (28’st Carletti).

A disposizione: Rossini, Celeste, Bellini, Jelenics, Boccaccini, Tommasone.

Allenatore: Riolfo

REGGIO AUDACE (3-4-1-2): Venturi, Spanò, Rozzio (31’st Espeche), Martinelli; Kirwan (1’st Libutti), Varone, Rossi (10’st Valencia), Lunetta (13’st Scappini); Radrezza (29’st Zanini); Kargbo, Zamparo.

A disposizione: Voltolini, Favalli, Serrotti, Brodic, Pellizzari.

Allenatore: Alvini

Arbitro: Santoro di Messina, assistenti Salvalagno di Legnano e Vitali di Brescia

Note: espulso al 35’st Spanò; ammoniti Sarzi Puttini, Rossi, Biasci, Nobile, Saber, Stefanelli (dg Carpi), Maurizi, Ligi, Varone; recupero 4’ primo tempo e 3′ secondo tempo

di Enrico Bergianti

742 visualizzazioni