Nuove regole in Archivio

Nuove regole in Archivio

In concomitanza con l’imminente apertura dell’istituto  dopo la riorganizzazione degli spazi interni – annunciata da grandi manifesti per il prossimo 13 gennaio, alle 15 – la Giunta ha approvato la Carta dei Servizi degli Archivi di Carpi. Il documento di undici pagine fissa principi e regole, oltre agli standard da osservare per il servizio erogato ai cittadini. La Carta contiene un capitolo introduttivo che elenca i diversi    fondi archivistici che sono andati ad affiancare la “spina dorsale” dell’istituto, vale a dire le raccolte dei Partiti e delle Determinazioni della Comunità (che si inizia dal 1538) e il Carteggio  amministrativo conservato integralmente dal XVIII secolo: in pratica, tutta la documentazione dell’attività del governo locale. Quei fondi sono gli archivi Guaitoli, Pio di Savoia, Grillenzoni, provenienti da personalità, ricercatori e famiglie; l’Archivio Nuovo, che raccoglie gli atti della Deputazione di Storia Patria e Belle Arti; l’Archivio della Direzione teatrale; gli archivi sulla storia del Novecento, come la Miscellanea Fossoli, il fondo archivistico Bruno Losi e quelli legati alla Resistenza (Archivio Chiossi, Archivio Anpi, Archivio Brigata Tabacchi). Il Centro etnografico creato da Luciana Nora conserva invece fondi multimediali (foto, audio, video) attinenti soprattutto alla storia del costume e della civiltà locali del Novecento, quali negativi, lastre e foto di Pietro Foresti, Cinzio e Tonino Gasparini, Ivo Catellani-Foto Iotti, Mario Pergreffi-FotoSilmar, Cesare Balboni, Paolo Ricchi, mentre audio e video sono conservati nei fondi Giuseppe Lodi e Giancarlo Salami. La Carta riproduce anche l’organizzazione degli spazi interni conseguente ai lavori eseguiti tra    dicembre e gennaio, con la novità della sala di consultazione da sei posti ricavata a piano terra. Esiste anche una postazione Pc per    ricerche archivistiche. L’orario di apertura prevede il martedì e il giovedì (9-13 e 14-17), il mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13: occorre    esibire la carta di identità e compilare il modulo di presa visione e accettazione del Regolamento sulla buona condotta e la responsabilità    dell’utente.   

278 visualizzazioni