Coronavirus, cancellata l'edizione di maggio di Moda Makers

La manifestazione di moda carpigiana promossa da Carpi Fashion System e organizzata dal Consorzio ExpoModena

Coronavirus, cancellata l'edizione di maggio di Moda Makers

Moda Makers, la manifestazione di moda che avrebbe dovuto tenersi a Carpi dal 12 al 14 maggio ospitando visitatori da tutto il mondo non si svolgerà, a causa del perdurare della pandemia globale. Lo staff è all’opera per fornire alle aziende la possibilità di far visionare i campionari online

“Lo staff organizzativo di Moda Makers è al lavoro per poter fornire una soluzione alternativa, che attraverso l’utilizzo virtuoso della tecnologia online possa consentire, alle aziende partecipanti che lo vorranno, di mostrare le proprie creazioni ai clienti, anche se questi non saranno fisicamente presenti a Carpi”: con queste parole Stefania Gasparini, Vice Sindaco e Assessore all’Economia del Comune di Carpi, annuncia che la 9^ edizione di Moda Makers, l’ormai consueto appuntamento che, promosso da Carpi Fashion System e organizzato dal Consorzio ExpoModena, riunisce oltre 60 imprese del tessile-abbigliamento, e che avrebbe dovuto tenersi a Carpi dal 12 al 14 maggio 2020, richiamando compratori da tutto il mondo, non si svolgerà a causa del perdurare delle misure restrittive che, a livello globale, e non soltanto italiano, i Paesi del mondo stanno prendendo per arginare la pandemia di Covid-19.

“Essendo una manifestazione importante per le PMI del Distretto non nascondiamo che si tratta di una notizia che non avremmo mai voluto dare – continua Gasparini – tuttavia non sussistono, a oggi, le condizioni necessarie a poter proseguire nell’organizzazione di un evento che deve il proprio successo principalmente alla partecipazione di buyers dall’esterno: compratori la cui presenza, com’è ovvio, sarebbe molto improbabile a maggio. Non è un caso che altre importanti manifestazioni, in Italia e nel mondo, siano già state annullate”.

Lo staff di Moda Makers, essendo l’organizzazione dell’evento connotata da flessibilità, è comunque attenta all’evolversi della situazione qualora si verificassero cambiamenti significativi: “Terremo la situazione costantemente monitorata, giorno per giorno. Siccome però non vogliamo rinunciare alla possibilità di fornire alle nostre aziende un’occasione preziosa per vendere le proprie creazioni, è allo studio una proposta alternativa, che possa consentire ai clienti di tutto il mondo di visionare i campionari delle aziende online, per poi procedere agli ordini”.

Abbonamento "Digitale emergenza sanitaria" della durata di tre mesi fino a tutto giugno (10 numeri) al costo di 5 euro anziché 20!

Clicca qui per abbonarti e ricevere Voce ogni settimana sulla tua email https://voce.it/it/abbonati/

394 visualizzazioni