Carpi sui giornali. Notte Bianca trionfale, per il Comune. Proteste per via Remesina

Carpi sui giornali. Notte Bianca trionfale, per il Comune. Proteste per via Remesina

Solo toni trionfalistici, ricalcati sul comunicato subito emesso dall'assessore Stefania Gasparini e diramato dal portavoce Simone Tosi, per la Notte Bianca di ieri, nelle cronache della Gazzetta che ne riferisce in apertura. Il dato di affluenza di dodicimila persone è ripreso dal commento soddisfatto dell'Assessore, insieme a un giudizio positivo per tutte le iniziative proposte, mentre il Carlino si accontenta di una fotonotizia con un breve testo che parla semplicemente di “migliaia di persone”.  (foto scattate fra le 22 e le 22.40)

 

A margine va registrata l'unica notizia di nera della giornata, riportata sempre dalla Gazzetta: un furto in un appartamento di via Ferraris, trovato chiuso dall'interno dai proprietari al loro rientro.

 

 

Preferisce, il Carlino di oggi, battezzare come notizia principale il malcontento che sta montando su quella che viene definita efficacemente la "raschiatura” di via Remesina, necessaria a ricondurre l'accidentata strada comunale alla condizione originaria del fondo in terra battuta con ghiaia. Il tutto, ha spiegato l'assessore Marco Truzzi nei giorni scorsi, confidando in un assestamento che la stabilizzi, senza ricorrere a costose quanto inutili riasfaltature, e studiando nel frattempo una soluzione convincente come quella che si sta sperimentando sulla Griduzza. Nel frattempo, però, alcuni residenti nelle aziende agricole che fiancheggiano la strada o a Fossoli Gruppo protestano: sostengono che la strada così è ancora più pericolosa, che le auto di passaggio sollevano nuvole di polvere, che i clienti non si avventurano più. C'è però anche chi ritiene giusto il provvedimento, in considerazione dell'alta velocità alla quale gli automezzi percorrevano la strada, ignorando totalmente il divieto di transito che era stato istituito anni fa, ma che nessuno si è mai preoccupato di far osservare.

3956 visualizzazioni