Aggiornata la struttura del Coc

La sigla Coc, Centro operativo comunale, a molti ricorda i giorni drammatici, ma anche eroici, del terremoto 2012. Creato allora come fulcro di coordinamento della Protezione civile, il Centro è sopravvissuto, è stato potenziato negli anni, ha dato ottima prova di sé in diverse altre circostanze, a partire dalla gestione delle piene del Secchia. In attuazione, poi, del decreto legislativo del 2 gennaio 2018 che fa del Sindaco l'autorità comunale in materia di protezione civile e del Coc la struttura della quale può avvalersi, nel novembre 2019 la Giunta ha conferito al Centro una precisa impronta, individuandovi undici funzioni di supporto.

 

Qualche giorno fa la Giunta, nell'assegnare al Coc come prima sede gli uffici di viale Peruzzi e, in caso di loro inagibilità, la sede di protezione civile intitolata a Claudio Lodi in via dei Trasporti, ha provveduto anche ad aggiornare la titolarità delle diverse funzioni. Nel confermare, ovviamente, il ruolo di responsabile al sindaco Alberto Bellelli, come assessore delegato è stata prescelta Mariella Lugli. Gli altri ruoli direttivi sono stati assegnati a Maria Luisa Garuti, segretaria generale del Comune, a Norberto Carboni e Mauro Zanazzi, rispettivamente come dirigente e come responsabile di Protezione civile. Sono stati inoltre designati rispettivamente come responsabile e vice responsabile delle varie funzioni Mauro Zanazzi e Monica Polignano (area tecnico-scientifica e di pianificazione), Marco Rovatti e Sandra Meschieri (comunicazione informazione), Paola Rossetti e Roberta Maccarone (sanità e assistenza sociale), Rita Forghieri e Marco Barbieri (volontariato), Monica Polignano e Gianni Loschi (materiali e mezzi), Paola Sacchetti e Fabrizio Esposito (attività scolastica), Antonio Morini e Marzia Cattini (censimento dei danni), Daniela Tangerini e Bruno Berni (strutture operative locali e viabilità), Daniele De Simone e Claudio Battelli (telecomunicazioni), Alessandro Flisi e Simona Carletti (assistenza alla popolazione), Narco De Prato e Giuseppe Russo (amministrazione e contabilità).