Il turismo dopo Covid, non troppo lontano né troppo caro - 5

L'oltreZocca: fra grandi alberi e antiche chiese

Cristo si è fermato ad Eboli e io, per tanti anni, mi sono fermato a Zocca, forse appagato dalla profusione di cose belle e buone che l’Appennino modenese, da queste parti, offre. Poi un giorno, ancora una volta inseguendo un monumento arboreo, ho cominciato ad esplorare quello che mi piace chiamare “ l’oltreZocca”, cioè la parte di Appennino a cavallo tra le due province di Modena e Bologna: tra grandi alberi, antiche chiese e borghi, incredibili monoliti e, ovviamente, grandissimi piatti e prodotti. Il Museo del Castagno e del Borlengo – Basta uscire dal centro di Zocca e, dopo qualche minuto, ci si trova davanti ad un insperato embarasse de richesse paesaggistico: e non soltanto perché nella piccola ma incantevole frazione di Verucchia (dove ha preso casa Vasco) si trova l’omonimo santuario di origini duecentesche, collocato in posizione panoramica, sulla sommità di una collina. In località Lame di Zocca, infatti, nel 2001 è stato creato quello che, nella Città della castagna, è da considerare un servizio essenziale: il Museo del Castagno (per arrivarci, basta seguire la segnaletica marrone). La notizia buona è che il museo, allestito nell’Ospitale di san Giacomo, dove nel Medioevo pellegrini e viandanti potevano sostare e riposarsi, è nel bel mezzo di un castagneto punteggiato di piante secolari disseminato di gradevoli installazioni artistiche ed è molto ben attrezzato dal punto di vista didattico: qui, infatti, vengono illustrati i sistemi tradizionali di raccolta delle castagne ed è addirittura presente un laboratorio dove si insegna a cucinare piatti tipici come borlenghi e crescentine. La notizia negativa, come al solito, riguarda il calendario di apertura: solo da maggio a ottobre e, salvo agosto, solo weekend.

L'accesso è riservato agli Abbonati

Se sei già abbonato, accedi per vedere l'articolo completo

Accedi

Accesso completo al sito, più la
versione digitale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 49€

Accesso completo al sito, più la
versione cartacea e la versione digitale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale stampato a casa o in azienda e la versione digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 65€