La donazione Garuti ricchezza per la Loria

Cultura - Folto pubblico alla presentazione

La donazione Garuti ricchezza per la Loria

Ci sono volumi a stampa del Settecento e dell’Ottocento, impreziositi da incisioni anche a colori, raccolte di periodici di inizio secolo scorso, ormai introvabili, raffinate rilegature, documenti e opuscoli raccolti nel corso di anni di ricerche da parte di almeno tre generazioni di carpigiani. 

E’ la prima parte della donazione (oltre cinquecento titoli) che Alfonso Garuti, già direttore dei Musei Civici e poi responsabile dell’Ufficio beni culturali della Diocesi e del Museo Diocesano di Carpi ha donato alla biblioteca comunale Loria “per mettere a disposizione della città una parte della collezione famigliare e per  consentire a quanti lo desiderano di proseguire studi o ricerche o di godere, semplicemente, della bellezza di queste opere”. La donazione Garuti, notissimo studioso di arte e storia, non solo locale, è parzialmente visitabile all’ultimo piano della biblioteca Loria: sabato scorso, con una breve ma significativa cerimonia, è stato lo stesso studioso (alla presenza, tra gli altri, del Sindaco Alberto Bellelli) a spiegare le motivazioni della sua donazione, i materiali che la compongono e i tempi della messa a disposizione del pubblico di questo prezioso patrimonio che, a donazione completata, assommerà ad oltre tremila pezzi, oltre ad una libreria dell’ottocento destinata a conservarne una parte. Una collezione che prende le mosse dal padre di Alfonso, Mario Garuti, figura di appassionato studioso e di collezionista, e che si è arricchita nel tempo con apporti familiari, acquisti sul mercato e donazioni. E’ una parte soltanto del ricco patrimonio documentario in possesso di Alfonso Garuti il quale, nel corso della sua lunga attività di ricercatore, ha studiato migliaia di  opere d’arte locale compilando per ciascuna di esse una preziosa scheda documentaria. A lui il Sindaco e la direttrice della biblioteca Loria, Emilia Ficarelli, hanno doverosamente reso omaggio assieme a tutto il pubblico presente all’evento.

125 visualizzazioni