Adifa si chiamerà Adifa-Aps: modifica dello statuto e saluto del Sindaco

Adifa si chiamerà Adifa-Aps: modifica dello statuto e saluto del Sindaco

Una nota dell'Associazione informa che l’assemblea dei soci riunita lo scorso 14 giugno presso il Bistrot 53 a Carpi ha approvato all’unanimità le modifiche allo statuto di Adifa così come richiesto dal nuovo codice del Terzo Settore. L'Associazione Disabili e Familiari  si qualifica ora come  “associazione di promozione sociale-Aps” e quindi d’ora in poi si chiamerà Adifa-Aps. Nel corso dei lavori assembleari guidati dal presidente Luigi Lamma e dalla vicepresidente Marianna Carlino, è intervenuto il sindaco Alberto Bellelli in una delle sue prime uscite ufficiali dopo la rielezione. Bellelli ha ribadito l’impegno dell’Amministrazione a rendere Carpi una città accessibile e accogliente, sotto ogni profilo e non solo sul tema delle barriere architettoniche. Numerosi sono i progetti in cantiere che il Piano sociale di zona recentemente elaborato in modo partecipato ha messo in agenda e sui quali si dovrà lavorare.

 

 

 

Adifa-Apsha confermato la propria disponibilità alla collaborazione e alla consultazione affinchè i servizi siano sempre in grado di rispondere alle necessità delle persone con disabilità. E’ questo uno dei compiti statutari che Adifa-Aps intende assolvere interagendo con i servizi sociali, sanitari e scolastici per una piena inclusione delle persone con disabilità. E’ in fase di preparazione un sussidio informativo per agevolare l’accesso ai servizi sanitari e alle prestazioni specialistiche frutto della collaborazione con l’area fragili dell’Azienda Usl – Distretto di Carpi. Al termine dell’assemblea il consiglio direttivo ha consegnato una targa al presidente onorario Antonio Mazzarella, in segno di gratitudine per “l’impegno profuso con passione e determinazione per promuovere dignità e diritti delle persone con disabilità”.

402 visualizzazioni