La Festa dell'Unità diventa Casa Emilia

A Modena

La Festa dell'Unità diventa Casa Emilia

Con l’annullamento della Festa dell’Unità di Reggio Emilia – che si prende un “anno sabbatico” e salta l’edizione 2019 a causa di problemi organizzativi e logistici come l’indisponibilità del Campovolo – ad animare le serate di fine estate rimane soltanto quella di Modena, in programma nella consueta area di Ponte Alto dal 23 agosto al 16 settembre sotto lo slogan “Casa Emilia”. E se il programma degli incontri politici con gli esponenti del Pd è ancora in fase di definizione, è invece già noto il cartellone degli spettacoli sull’Arena del lago che, insieme agli stand enogastronomici, costituiscono il cuore della manifestazione.

Tra i concerti di punta di questa edizione (con ingresso a pagamento), si segnalano “Pinguini tattici nucleari” (6 settembre), Loredana Bertè (7 settembre), Edoardo Bennato (10 settembre) e Max Gazzè (14 settembre). Tutti gli altri appuntamenti sono a ingresso gratuito: i comici Giuseppe Giacobazzi (4 settembre) e Paolo Cevoli (28 agosto), i cantautori Ron (che il 29 agosto renderà omaggio all’amico Lucio Dalla) e Luca Carboni (27 agosto) e alcune originali e simpatiche collaborazioni come Dario Vergassola e Moni Ovadia (11 settembre) e Cristina D’Avena e i Gem Boy (5 settembre).

C’è grande attesa anche per il giudice di Masterchef Joe Bastianich in veste di musicista (8 settembre) e per i Boomdabash che il 12 settembre recupereranno il concerto saltato l’anno scorso a causa del maltempo.

76 visualizzazioni