L'home restaurant della buona tavola

A Rovereto, Gigi Filiberti ha aperto La Lambruschina a casa propria

L'home restaurant della buona tavola

La formula è quella della home restaurant, al ristorante sì, ma come a casa. Nel senso che si può pranzare o cenare su prenotazione, in una dimensione domestica e familiare: sempre, nei fine settimana dal venerdì alla domenica, e negli altri giorni a condizione che il gruppo dei commensali giustifichi l’apertura. Così Gigi Filiberti ha deciso di dare fondo alla propria fama di esperto maestro cuciniere, già affidata a diversi libri di ricette (“Il mio da mangiare” del 2002, “Food for foodies”, del 2016; “A cena con Gigi: ricette a 5 stelle”, del 2017) allestendo “La Lambruschina” nella propria casa di via Motta 12, nella campagna di Rovereto: una casa di famiglia convertita per ospitare fino a 25 commensali, estendibili a un’ottantina nella bella stagione sfruttando l’ampio spazio verde e alberato che si estende per un ettaro tutto all’intorno. Per quella che è stata la passione di una vita, coltivata soprattutto a beneficio degli amici e con l’intento di metterla ora a disposizione di tutti, Filiberti ha mobilitato le figlie Paola e Cristina, addette ai tavoli e preparate a dividere con lui il lavoro in cucina. Amici e amanti della buona tavola, nel segno delle migliore tradizione emiliana e delle tipicità gastronomiche locali troveranno dunque nella “Lambruschina” un nuovo punto di riferimento, caldo, intimo e accogliente d’inverno, fresco e immerso nel verde della campagna per l’estate. E con la garanzia di bontà dei prodotti e qualità della loro preparazione che è sempre stato il “da mangiare” di Filiberti.

910 visualizzazioni