Con il suo Urban Center anche Carpi nella rete delle agenzie urbane

Il presidente Riccardo Righi ha firmato il protocollo

Con il suo Urban Center anche Carpi nella rete delle agenzie urbane

Marsiglia, Torino, Bologna, Skoplje, Parma, Cagliari...e Carpi. Anche il Carpi Urban Center (Cuc), nato nel gennaio di quest’anno,  ha sottoscritto il protocollo d’intesa che lo ha inserito a pieno titolo  nella rete europee delle agenzie urbane costituitasi con il Patto  di Amsterdam del 2016. 

La firma è stata apposta dal suo presidente, l’architetto Riccardo Righi (secondo da destra nella foto alla cerimonia della firma), in occasione della Conferenza internazionale di EuCaNet, l’associazione che raggruppa le agenzie urbane di tutta Europa, svoltasi ai primi di dicembre. La Conferenza di Torino ha visto  la partecipazione di esperti da tutto il mondo che per due giorni, in tavole rotonde e workshop aperti al pubblico, hanno discusso  sul tema “Dopo la Città: le sfide dell’urbanizzazione globale” e del  ruolo che possono svolgere le agenzie urbane. Ma che cosa sono le agenzie urbane e che cosa fanno? Composte  in modi molto diversi, secondo le località, ma tutte collegate a  enti di ricerca e università e in dialogo diretto con i governi locali, si propongono come strumenti operativi e concreti per aumentare il  livello di inclusione dei cittadini e porre le comunità locali al centro  delle scelte urbanistiche.  

L’agenzia di Carpi, il Carpi Urban Center presieduto da Riccardo Righi, è stato fondato da Mario Bizzoccoli, Mario Casarini, Isabella Colarusso, Maurizio Dodi, Fernando Lugli, Florio Magnanini  e Maurizio Marinelli. È collegato alla facoltà di Architettura  dell’Università di Parma con la quale ha organizzato nel maggio scorso il convegno “Idea di città”. Attualmente è impegnato nella redazione di un progetto di coinvolgimento della comunità cittadina sul tema dei collegamenti tra il futuro parco della Cappuccina e il tessuto urbano. 

560 visualizzazioni