Parco di Santa Croce: Carpi Futura chiede che la Fondazione lo renda accessibile a tutti.

Parco di Santa Croce: Carpi Futura chiede che la Fondazione lo renda accessibile a tutti.

Michele Pescetelli e Anna Colli, consiglieri di Carpi Futura, hanno presentato una mozione affinché il sindaco Alberto Bellelli avvii un iter per chiedere alla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi che il parco di Santa Croce di sua proprietà diventi accessibile a tutti i cittadini. I civici sono infatti convinti che Carpi necessiti da tempo di aree verdi di una certa ampiezza dove chiunque lo desideri possa frequentarle liberamente, in cerca di svago o per dedicarsi allo sport libero. "Constatato come le tempistiche legate alla realizzazione del parco Lama siano lunghe, visto che dopo dieci anni dal progetto iniziale ad oggi non abbiamo un solo metro quadrato di parco - scrivono Pescetelli e Azzi - e considerato anche che in merito al futuro Parco della Cappuccina, che doveva “vedere la luce in febbraio –marzo 2019” (parola dell'allora assessore Simone Tosi), questa amministrazione non ha poi comunicato nulla né sull'avvio della realizzazione né sulla tempistica del suo compimento e che il percorso partecipato ha lasciato e lascia tuttora parecchie perplessità sulla reale volontà da parte di questa amministrazione di portare avanti questo progetto, chiediamo che il Sindaco offra tutta la collaborazione necessaria affinché questo progetto vada in porto entro un anno, naturalmente previa disponibilità della Fondazione stessa".

 

 

594 visualizzazioni