Sportswear Company in crescita

Sportswear Company in crescita

Dovrebbe sfiorare quota  200 milioni di euro il  fatturato 2018 di Sportswear  Company, l’azienda  di Ravarino a cui fa capo  il marchio Stone Island. Il  gruppo guidato da Carlo  Rivetti continua  a crescere, passando dai  56 milioni di euro di ricavi  del 2012 ai 147 milioni del 2017 (più 35 per cento sul 2016).  Controllata per il 30 per cento dal fondo di Singapore, Temasek,  ma saldamente nelle mani della famiglia Rivetti, che nel 1993 ha  acquisito il 100 per cento della controllante di Stone Island (C.P.  Company, poi rinominata Sportswear Company), l’azienda realizza  il 62 per cento del suo giro d’affari oltre confine e nell’esercizio  fiscale 2017 ha registrato  un margine operativo netto  di 34 milioni di euro.  Il percorso intrapreso da  Stone Island per potenziare  la rete retail si arricchisce  nel 2019 di un nuovo  tassello con l’apertura  del primo monomarca in  Cina, a Hong Kong.  Il negozio si sviluppa  su un’area di 90 metri quadrati ed è situato al numero 9 di Queen’s  Road Central. Il marchio di moda maschile, nato nel 1982 dall’intuito  del designer e direttore creativo Massimo Osti, dispone oggi  di 23 negozi monomarca nel mondo, tra Italia, Europa (Amburgo,  Monaco di Baviera, Sylt, Parigi, Cannes, Londra, Amsterdam,  Anversa, Stoccolma), Usa (New York, Los Angeles) e Asia (Tokyo,  Seul, Taegu). In Italia è presente nelle città di Milano, Roma, Firenze,  Venezia, Torino, Verona, Forte dei Marmi e Riccione.  

71 visualizzazioni