Con Filo di Donna, iniziativa promossa da Casa Tomada, Udi e Cif Carpi

Carpi, le vetrine del centro si animano di scritte e installazioni

Sono 150 i negozi del centro storico di Carpi che hanno aderito a Filo di Donna, iniziativa promossa da Casa Tomada, Udi e Cif Carpi in collaborazione con il comitato dei commercianti Carpi C’è e con il patrocinio del Comune di Carpi. “Anche se tutto intorno a noi sembra dirci il contrario, le idee e la voglia di creare non si fermano”: è lo slogan utilizzato dalle tre associazioni carpigiane per lanciare questo progetto che celebra la ricorrenza della Festa della Donna dell’8 marzo animando le vetrine di Carpi con scritte e installazioni a tema.

In effetti Casa Tomada, associazione culturale con sede al civico 56 di via Matteotti, non è nuova a iniziative del genere: lo scorso dicembre ha organizzato una sorta di mostra d’arte itinerante in alcuni negozi del centro e oggi intende nuovamente riportare la creatività in vetrina.

L'accesso è riservato agli Abbonati

Se sei già abbonato, accedi per vedere l'articolo completo

Accedi

Accesso completo al sito, più la
versione digitale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 49€

Accesso completo al sito, più la
versione cartacea e la versione digitale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale stampato a casa o in azienda e la versione digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 65€