Sottofondi stradali con composto a base di rifiuti: il Comune parte civile contro il produttore

Sottofondi stradali con composto a base di rifiuti: il Comune parte civile contro il produttore

Alla luce del decreto che fissa al prossimo 20 marzo l'udienza preliminare presso il Gup del Tribunale di Venezia del procedimento penale contro le ditte produttrici del materiale denominato "concrete green”, la Giunta ha deciso di costituire il Comune di Carpi come parte civile. Il capo di imputazione riguarda il presunto e illegale impiego di una considerevole quantità di rifiuti per produrre quel tipo particolare di composto, utilizzato per la realizzazione di strade interpoderali in Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna.

 

 

Secondo l'accusa, il legale rappresentante delle ditte Consorzio Cerea Spa e Tavellin Green Line Srl, avrebbe messo in pratica quei comportamenti penalmente rilevanti nel periodo 2013/2016. Il decreto di fissazione dell'udienza individua come parti offese, oltre alle Regioni Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, anche diverse province e innumerevoli comuni, fra i quali quello di Carpi. da qui la scelta dell'Amministrazione comunale di autorizzare il Sindaco a costituirsi parte civile.

 

 

I primi a denunciare il fatto, a Carpi, furono i consiglieri dei 5 Stelle che nel giugno 2017 interrogarono la Giunta circa l'impiego di quel materiale – contenente anche forti concentrazioni di piombo, nichel, cromo e bario – per la realizzazione di sottofondi stradali nell'area delle Terre d'Argine, L'interrogazione prendeva le mozze dalla notizia di una lettera inviata al Comune di Carpi dai Carabinieri Forestali di Rovigo che rivelavano la non idoneità del concrete green dopo i test effettuati per legge. All'interrogazione rispose l'assessore Simone Tosi, spiegando che per esaminare la situazione era stata coinvolta l'Arpae e che, se l'Agenzia regionale per l'Ambiente avesse trovato elementi per imporre la bonifica delle aree interessate e l'azienda fosse stata condannata, il Comune avrebbe proceduto nel più breve tempo possibile. Poi non si è più saputo nulla.

1082 visualizzazioni