Ritrovata nel Parmense la refurtiva della razzia allo stabilimento Opas

Ritrovata nel Parmense la refurtiva della razzia allo stabilimento Opas

E' stata ritrovata abbandonata nel Parmense parte della refurtiva proveniente dalla razzia di sabato sera allo stabilmento Opas di Migliarina. Come riportato oggi dal Carlino, si tratta di computer, tablet e smartphone aziendali sottratti dal magazzino, insieme a 250 prosciutti pronti per la vendita. I Carabinieri della Compagnia di Carpi, spiega una nota ufficiale, dopo un accurato sopralluogo nello stabilimento e grazie anche alla visione dei filmati, si sono messi sulle tracce dei malviventi riuscendo, nella tarda serata di ieri, in cooperazione con i colleghi del parmense, a individuarli e a recuperare, parcheggiato in un’area di sosta di una strada provinciale di Parma, il furgone con tutta la merce asportata che ha un valore superiore ai 30.000 euro. Le indagini proseguono anche per appurare a chi era destinato il materiale asportato, trattandosi probabilmente di un furto su commissione.

505 visualizzazioni