La Regione stanzia 3,3 milioni a favore dei Comuni firmatari del Piano aria per incentivare l'uso della bici

La Regione stanzia 3,3 milioni a favore dei Comuni firmatari del Piano aria per incentivare l'uso della bici

L'Emilia-Romagna si prepara alla fase 3 mettendo a disposizione, per i 30 comuni firmatari del Pair, il Piano aria integrato (c'è anche Carpi), 3,3 milioni di euro per incentivare anche con interventi strutturali, l'uso della bicicletta nelle città. La delibera della Giunta Bonacini userà parte dello stanziamento anche per estendere ai Comuni con meno di 50mila abitanti i possibili beneficiari di contributi statali per le due ruote, già indicati nel Decreto Rilancio del Governo. 

 

I finanziamenti coprono fino al 70 per cento i costi di realizzazione di corsie riservate al trasporto pubblico locale e di piste ciclabili, con relative rastrelliere per evitare furti. Il provvedimento contempla anche rimborsi fino al 60 per cento del costo sostenuto per l'acquisto di bici e altri veicoli elettrici per i cittadini dei Comuni firmatari del Pair che sono rimasti esclusi dal bonus statale.
Ricalcando una strada già aperta dal Comune di Carpi con il suo green deal presentato nelle settimane scorse dall'assessore Riccardo Righi, il provvedimento prevede incentivi chilometrici fino a un massimo di 50 euro al mese ai lavoratori che scelgono le due ruote per andare in azienda, e fino a 300 euro agli abbonati ferroviari per comprare la bici pieghevole.

 

421 visualizzazioni