Il bilancio delle erogazioni della Fondazione CRC nel 2018: 4 milioni per 103 interventi

Il bilancio delle erogazioni della Fondazione CRC nel 2018: 4 milioni per 103 interventi

Centotre interventi per il territorio, realizzati con le erogazioni che hanno toccato quota 4 milioni. Di questi, 1,591 milioni sono stati indirizzati alla macroarea Arte, cultura, ambiente, con la forte incidenza di 550 mila euro della quota 2018 del restauro del Torrione degli Spagnoli che beneficerà alla fine del contributo complessivo di 2,5 milioni. Altri interventi finanziati in questo ambito sono stati la rigenerazione del centro storico di Soliera, il restauro degli apparati decorativi della Chiesa del Crocifisso e i contributi per le grandi manifestazioni culturali. Un milione 313 mila euro sono andati a istruzione, ricerca scientifica e sviluppo locale e un altro milione 160 mila euro all'area della salute e delle attività di rilevanza sociale. Questo il bilancio delle iniziative finanziate con le erogazioni 3018 della Fondazione Cassa di Risparmio Carpi presentato stamane dal presidente Corrado Faglioni, presenti anche il Sindaco di Carpi, il Magnifico Rettore uscente dell'Università di Modena e Reggio, Angelo Andrisano, la direttrice del distretto sanitario dell'Ausl, Stefania Ascari e la consigliera di indirizzo della Fondazione, Tamara Gualandi ed Elisa Montanari, assessore a Novi.

L'incontro è servito anche a illustrare stato patrimoniale e conto economico dell'Ente che ha chiuso l'esercizio 2018 con un avanzo di 1,667 milioni (era stato di 4,423 nel 2017), mentre il patrimonio netto ammonta a 270 milioni di euro. Per il 2019, il fondo a disposizione delle erogazioni partirà da uno stanziamento di 3,2 milioni di euro, che verranno integrati dalla quota destinata all'annata in corso dal nuovo piano triennale che il CdA conta di varare tra settembre e ottobre. 

344 visualizzazioni