Crisi del tessile: una dichiarazione dell'assessore Stefania Gasparini

Sulla crsi del settore tessile e dell'abbigliamento, l'assessore alle Politiche economiche del Comune di Carpi, Stefania Gasparini, ha diffuso una nota che si riporta di seguito.

 

«Condivido l'allarme lanciato da CNA Federmoda Modena, sulla situazione del nostro distretto del tessile-abbigliamento. La crisi economica dovuta alla pandemia ha inciso pesantemente sul settore della moda, che ad oggi è quello che più fatica a riprendersi. Per questo sostengo anch'io l'ipotesi di aprire un “tavolo di crisi” del Distretto, con tre obiettivi: riqualificare il tessuto economico del distretto stesso, aprire il nostro territorio anche a nuove prospettive industriali, e prevenire il forte rischio di perdere molti posti di lavoro. Ma sia chiaro che la richiesta di costituire un'area di crisi dev'essere vissuta come l'occasione per rilanciare un settore come quello della moda che ancora fortemente caratterizza il tessuto sociale della nostra città. Come Amministrazione comunale convocheremo quanto prima le parti coinvolte – Camera di Commercio e associazioni di categoria – per iniziare insieme alla Regione un dialogo su questa proposta».