Chiusa la vertenza Frama. Da domani i lavoratori a casa. La mobilitazione continua

Chiusa la vertenza Frama. Da domani i lavoratori a casa. La mobilitazione continua

Si chiude oggi la vertenza Frama Action di Novi di Modena dopo l’incontro di stamattina tra azienda e Fiom/Cgil e Fim/Cisl che ha portato ad un mancato accordo. Ciò significa che da domani i lavoratori di Frama saranno licenziati senza nessuna altra rete di protezione aggiuntiva rispetto agli strumenti ordinari (indennità di disoccupazione).

 

“Ancora una volta – afferma una nota della Fiom Cgil – la proprietà (anche oggi non presente al tavolo) e chi la rappresentata, ha dimostrato tutta la propria arroganza e irresponsabilità nei confronti dei lavoratori continuando a dire NO a tutte le soluzioni proposte sia da parte del sindacato che delle istituzioni. Si tratta del primo mancato accordo nel settore metalmeccanico della nostra provincia, i lavoratori hanno condiviso la scelta di non firmare, in quanto la loro dignità non si può comprare solo con pochi spiccioli. Per la Fiom/Cgil e i lavoratori la vertenza continua, nonostante l’arrivo delle lettere di licenziamento, dando assistenza legale ai lavoratori sia per quanto riguarda l’impugnazione del licenziamento, sia per quanto riguarda la difesa dalle eventuali denunce. Il caso Frama assume una valenza generale e per questo la Fiom/Cgil di Modena lancerà una sottoscrizione volontaria tra tutti i metalmeccanici modenesi per raccogliere fondi a sostegno delle spese che i lavoratori dovranno sostenere. Venerdì prossimo 15 marzo, la Fiom/Cgil e i lavoratori Frama saranno in Fiera a Milano al MadeExpo per protestare contro Hella e rendere espliciti anche ai clienti le modalità con cui la multinazionale austriaca ha gestito la chiusura dello stabilimento modenese in totale disinteresse delle sorti dei lavoratori e del territorio.”

442 visualizzazioni