Carpi sui giornali. Ufficiosi sulla stampa, ufficiali oggi pomeriggio i nomi degli assessori

Carpi sui giornali. Ufficiosi sulla stampa, ufficiali oggi pomeriggio i nomi degli assessori

Toto assessori in apertura della Gazzetta e di spalla sul Carlino, oggi, giorno scelto dal sindaco Alberto Bellelli per la comunicazione ufficiale della propria squadra. Alle 14 si solleverà definitivamente il velo sui nomi, ma le indiscrezioni raccolte in questi giorni dai due quotidiani e soprattutto nell'edizione odierna tolgono molto dell'aura di mistero che ha circondato la scelta finale. Entrambe le testate convergono sui nomi di Stefania Gasparini, unica confermata della vecchia Giunta e probabile nuovo Vicesindaco con delega alla Scuola, Tamara Calzolari, designata a Sanità e Servizi sociali, Riccardo Righi, per Urbanistica e Ambiente, Mariella Lugli, per il Bilancio. Ma non tutto è definito: spunta il nome di Davide Dalle Ave per un assessorato da precisare, c'è quello di Marco Truzzi sulla Gazzetta probabile designato ai Lavori pubblici. E se,  come sostengono i due giornali, la squadra sarà di sei, a questo punto l'organigramma sarebbe al completo. Resta un'incognita, circondata da molte aspettative: chi sarà l'interlocutore per le iniziative in centro storico?

 

 

L'apertura del Carlino è dedicata al proscioglimento di Enzo Zelocchi, attore carpigiano residente a Hollywood, dalla querela per diffamazione emessa nei suoi confronti dall'assessore Daniela Depietri. All'origine della denuncia ci fu un post pubblicato sul profilo social dell'attore, relativo a una presa di posizione di Depietri sugli immigrati e alla quale il commento replicava in modo decisamente volgare. Il difensore di Zelocchi, avvocato Aimi, ha spiegato che, trattandosi di profilo pubblico e sul quale chiunque avrebbe potuto scrivere, non si poteva attribuire con certezza il contenuto del post al titolare del profilo. Da qui la richiesta di archiviazione da parte del Pm e la conseguente remissione della querela.

 

 

Di spalla il Carlino e a fondo pagina la Gazzetta riferiscono della ricostruzione fatta da un testimone davanti agli inquirenti che indagano sull'aggressione a Rossella Setti e al suo fidanzato avvenuta in via Bellentanina la notte del 19 aprile. Il teste, che faceva parte del gruppo, ma che non era intervenuto, parla di una dozzina di giovani presenti al pestaggio, per il quale sono finiti in carcere quattro maghrebini. Uno di loro, in particolare, considerato il più indiziato, è indagato anche per le minacce al testimone.

803 visualizzazioni