Carpi sui giornali. Razzia allo stabilimento Opas. Problemi di igiene al Comando Pm. Addio a Corrado Cattini del bar Roberta

Carpi sui giornali. Razzia allo stabilimento Opas. Problemi di igiene al Comando Pm. Addio a Corrado Cattini del bar Roberta

Il Carlino, dando in apertura oggi la notizia di quanto accaduto sabato notte nello stabilimento Opas di Migliarina, preferisce parlare di "reato predatorio”, più che di furto. La sostanza non cambia molto, perché il dato di fatto è che sono stati sottratti contanti dalle macchinette delle merendine, computer portatili e tablet e perfino 150 quartini di prosciutto pronti per la vendita, per un valore calcolabile sui 20 mila euro. Quello che fa pensare a un lavoro compiuto da non professionisti è la casualità del bottino, la scelta di razziare tutto quello che capitava a portata di mano, a partire dalle monete nelle macchinette che dovevano rappresentare il primo obiettivo. Le hanno anche consumate sul posto, alcune merendine. Come sia stato possibile tutto questo ha dell'incredibile, a detta dello stesso Direttore dello stabilimento che comunque non fermerà la produzione. I malviventi avrebbero approfittato, scrive il quotidiano, di una pausa nei turni di vigilanza, hanno divelto una siepe e poi forzato una porta del macello. La refurtiva è stata caricata su un furgone, con il quale si sono dileguati. 

Si parla di fastidiose blatte, invece, in apertura della Gazzetta. Ma sono solo uno degli aspetti della precaria situazione igienica in cui versa l'edificio del Comando di Polizia municipale, già denunciata dai sindacati e fatta propria dalla lista civica Carpi Futura. La lista dei problemi è lunga e comprende anche scarafaggi e ratti, carenze strutturali come l'assenza o l'ìnagibilità delle uscite di sicurezza e l'inadeguatezza degli scarichi all'origine di odori nauseabondi. L'assessore Mariella Lugli risponderà in Consiglio a settembre all'interrogazione dei civici e sta raccogliendo tutte le informazioni e le verifiche assicurando che l'Amministrazione desidera che tutte le norme igienico sanitarie vengano rispettate.

 

 

A fondo pagina la Gazzetta reca la notizia della scomparsa a 95 anni di Corrado Cattini, fondatore nel 1973, con la moglie Disma, del Bar Roberta di cui è stato gestore per trent'anni, portando il locale ai fasti ben riconosciuti dalla clientela. Curiosa annotazione del giornale: “Il bar Roberta fu tra i primi frequentati anche da donne in città”. Il Carlino dà conto del cordoglio cittadino per la scomparsa di mamma Teresa, al secolo Maria Pelliccioni, alla quale decine di cittadini hanno reso omaggio in questi giorni alla Casa della Divina provvidenza dove è stata allestita la camera ardente, in attesa delle esequie in programma alle 16 di oggi. Di spalla, la Gazzetta riporta la notizia del ritrovamento del corpo di Lauro Beltrami, il 74enne scomparso venerdì scorso. E' stato un pescatore ad avvistarlo nel Po, in località Dosolo, nel mantovano (in un primo tempo si era parlato di casalmaggiore, nel cremonese), e ad avvertire i Carabinieri che, insieme ai Vigili del Fuoco, hanno provveduto al recupero.

2414 visualizzazioni