Carpi sui giornali. In moto, ma lenti, sull'Appennino. Malato di Sla vicino alla laurea. Destre polemiche sull'estensione della Ztl.

Carpi sui giornali. In moto, ma lenti, sull'Appennino. Malato di Sla vicino alla laurea. Destre polemiche sull'estensione della Ztl.

Prosegue, sulla Gazzetta, il filone motociclistico. Dopo la notizia della Yamaha Tracer 847 che la scuderia carpigian-riminese D&G Motorsport ha messo a punto per Vasco Rossi, oggi è il turno dello staff Emilian Ride composto da quattro amici carpigiani e della Bassa, uno dei quali, il fossolese Daniele "Budo” Ferrari, è noto per i cartelli in legno affissi nelle campagne recanti testi poetici. Segnalatosi in passato per un viaggio su moto Triumph Bonneville alle isole Lofoten (Norvegia) dove ha lasciato il messaggio "Chi dona il cuore non ne rimarrà mai senza” legato alla vicenda felicemente conclusa di un trapianto di cuore subito da un componente del gruppo, oggi l'Emilian Ride ritorna agli onori delle cronache per una nuova iniziativa. Si tratta di proposte di viaggi esplorativi degli angoli meno conosciuti dell'Appennino da effettuarsi in gruppi di non più di dieci appassionati di moto, ma del genere tranquillo: non i velocisti delle curve, ma viaggiatori “lenti” delle due ruote, appassionati della natura e dei paesaggi.  Di spalla il quotidiano ricorda oggi Luciano Contini, scomparso a 89 anni. Cavaliere della Repubblica, con la sua ditta di confezioni Marilyn di Limidi Contini è stato uno dei pionieri del tessile carpigiano. Le esequie domani alle 14,30 alla funeral home Terracielo di Carpi. 

 

Il Carlino apre invece con la storia di Claudio Lodi, che ha ripreso, dopo la pensione, gli studi di Economia e Commercio che non aveva mai completato e ora, superato l'ultimo esame, deve solo presentare la tesi per laurearsi. Il tratto straordinario della vicenda è che Lodi ha 68 anni e da otto è malato di Sla, la malattia a causa della quale – come spiega il suo amico di sempre, Ernesto Giocolano – può comunicare solo attraverso il movimento delle pupille che guardano lo schermo del computer. Nonostante tutte le difficoltà, Lodi ha seguito le lezioni in via telematica, sostenendo esami a Bologna e presentando la tesi per la triennale a Milano. E ora, mirabile esempio di caparbietà, si appresta a discutere la tesi per la laurea magistrale.

 

A fondo pagina il Carlino registra le reazioni delle consigliere comunali di destra, Annalisa Arletti (Fratelli d'Italia) e Federica Boccaletti (Lega per Salvini premier) all'ipotesi di estensione della zona a traffico limitato (Ztl) affacciata dall'Amministrazione comunale per consentire l'ampliamento dei déhors dei pubblici esercizi. L'ipotesi è ritenuta confusa dalle due consigliere della destra, non sostenuta da un piano sosta più complessivo e capace solo di danneggiare una categoria, i commercianti, per tutelarne un'altra. Critiche vengono anche rivolte all'ipotesi del senso unico in viale Nicolò Biondo, con l'utilizzo di via Alghisi come alternativa, che finirebbe a loro avviso per appesantire ulteriormente lo snodo della viabilità a ridosso della stazione.

 

1454 visualizzazioni