Carpi sui giornali. Dossier falso anche su Tosi: la Giunta del Ci eravamo tanto amati

Carpi sui giornali. Dossier falso anche su Tosi: la Giunta del Ci eravamo tanto amati

Questa volta tocca a Simone Tosi. Gazzetta e Carlino aprono oggi con la notizia che un dossier al veleno, peraltro destituito di ogni fondamento come l'altro che ha preso di mira il Sindaco, è stato fatto circolare. L'insinuazione, riferita fra molti condizionali dalla Gazzetta, è che il famoso boschetto sulla Tangenziale Losi per la cui salvaguardia si era battuta la Lipu, sia stato tolto di mezzo con l'autorizzazione comunale, nonostante fosse vincolato, per fare un favore al costruttore amico di famiglia dell'Assessore nonché suo vicino di casa in Sardegna. Il boschetto, spiega il giornale, non era vincolato, il proprietario poteva disporne a piacimento, salvo mantenere alcune alberature protette e ci furono diversi sopralluoghi da parte degli ecologisti, della proprietà e di tecnici comunali per concordare la soluzione migliore, compresa una modifica del piano particolareggiato allo scopo di creare un corridoio verde alternativo sul lato opposto del Comparto F10 interessato dalle edificazioni.

 

 

Spunta, nel servizio della Gazzetta, anche il nome dell'assessore Milena Saina, esponente della civica Carpi 2.0, come colei che avrebbe riferito a un non meglio precisato “esponente delle forze dell'ordine” dell'esistenza del dossier. E' partita così un'informativa alla Procura che ha deciso di aprire un ulteriore filone di inchiesta sul quale stanno lavorando gli investigatori guidati dal capitano Iacovelli. Lei, l'assessore Saina, interpellata dal quotidiano cade dalle nuvole e dichiara di non saper nulla del dossier né come persona informata dei fatti né come assessore.

Il clima dentro la Giunta non dev'essere dei migliori ("C'eravamo tanto amati”, insomma), è la conclusione della Gazzetta, mentre il Carlino sottolinea come si stia cercando di colpire, con Tosi, uno dei fedelissimi del sindaco Bellelli e, con lui, tutto l'establishment alla guida della città, in vista del voto di maggio.

1251 visualizzazioni