A Soliera il recupero dell'evasione fiscale viene investito in incentivi alle nuove assunzioni

A Soliera il recupero dell'evasione fiscale viene investito in incentivi alle nuove assunzioni

Il Comune di Soliera destina i proventi della lotta all'evasione fiscale a sostegno dell'occupazione, ai progetti di Ataldegmè e alla riqualificazione di via Primo Maggio

Una nota del Comune di Soliera informa che, con una variazione di bilancio approvata dalla Giunta guidata dal sindaco Roberto Solomita, il comune sceglie di investire le entrate provenienti in gran parte dalla lotta all'evasione fiscale a favore dell’occupazione e del territorio solieresi. In particolare un monte incentivi da 40mila euro viene destinato al sostegno concreto alle nuove assunzioni di solieresi da parte delle imprese del territorio. Parallelamente circa 40mila euro vanno a supportare i quattro progetti 2017 di “Ataldegmè – Partecipo per Soliera”, mentre con 33mila euro si provvederà alla progettazione esecutiva della riqualificazione di via Primo Maggio, una delle più importanti arterie della città.

Com’è noto, il rilevamento pubblicato dal Ministero dell’Interno ha indicato Soliera come primo Comune in provincia di Modena quanto all’entità del rimborso derivante dai puntuali accertamenti degli uffici comunali in materia fiscale, per una somma di oltre 130mila euro. L’amministrazione solierese mette a frutto queste entrate, promuovendo un innovativo progetto di incentivi all’assunzione di personale nelle imprese locali. In tal senso verrà predisposto un bando, di concerto con le associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali, che lega l'erogazione di contributi allo sviluppo occupazionale, destinati quindi alle aziende che assumono nuovi dipendenti. L’iniziativa dà concreta applicazione all’ordine del giorno presentato in Consiglio Comunale lo scorso marzo dal Partito Democratico e approvato all’unanimità da tutte le forze politiche.

 

Vengono inoltre finanziati i quattro progetti della raccolta fondi civica Ataldegmè, scelti direttamente dai cittadini, in rappresentanza del capoluogo e delle tre frazioni. I progetti, che hanno tutti raggiunto i risultati preventivati in termini di crowdfunding, riguardano in due casi la scuola e il miglioramento della dotazione di attrezzature per l'insegnamento (“aLIMentiamo la scuola” per Soliera e “Giardino Casa Comune” per Sozzigalli), nei restanti due la riqualificazione delle aree verde con giochi, gazebo, panchine, etc. (“Giochiamo di nuovo, giochiamo di più” a rappresentare Limidi e "Un gazebo per Appalto").

Di particolare rilievo anche la scelta di indirizzare oltre 30mila euro verso la progettazione esecutiva di lavori di riqualificazione della lunga e trafficata via Primo Maggio.

“Decidere di investire i maggiori introiti derivanti dalla lotta all’evasione fiscale nel sostegno al lavoro e in interventi di grande interesse per la comunità”, spiega l'assessore comunale al bilancio Marco Baracchi, “ci sembra il modo più efficace per produrre ricadute positive su Soliera e sulla quotidianità dei suoi cittadini”.

84 visualizzazioni