Per la Notte bianca del 9 settembre 51 mila euro a Radio Bruno e Part Lab

Per la Notte bianca del 9 settembre 51 mila euro a Radio Bruno e Part Lab

La Giunta ha riconosciuto in questi giorni un contributo di 51 mila euro a Radio Bruno, che lo ripartirà con la società Part Lab di Simone Ramella, per l’organizzazione della Notte bianca (e sfortunata a causa del maltempo) del 9 settembre scorso. La delibera è l’effetto dell’accoglimento, da parte dell’Amministrazione comunale, della richiesta di patrocinio oneroso presentata dall’emittente carpigiana per la realizzazione della Notte bianca del 9 settembre scorso, imperniata sul tema del ballo. Radio Bruno riceverà il contributo in quanto titolare della direzione artistica di “Carpi C’è: ballando sotto le stelle”, per la quale ha curato l’allestimento di 14 aree di spettacolo in vari punti del centro storico, caratterizzando ognuna di esse con un diverso stile di ballo, musiche, spettacoli, giochi e gastronomia in tema. L’emittente girerà poi una parte del contributo comunale alla società Part Lab che si è invece fatta carico dell’organizzazione e della richiesta della licenza di pubblico spettacolo.

 

 

La spesa iniziale per l’edizione di fine estate della Notte bianca era prevista in 25 mila euro. La maggiore spesa per arrivare a 51 mila è motivata come effetto del “maggiore costo rispetto a quanto previsto dal Piano esecutivo di gestione”. Si fa anche cenno, come causa dello sforamento delle previsioni iniziali, alle “notevoli implicazioni in tema di sicurezza emerse a seguito della circolare Gabrielli” e alle misure di emergenza che essa prevede.

 

La variazione di bilancio è avvenuta attingendo i 26 mila euro in più al capitolo di spesa “Tutela e valorizzazione dei beni e delle attività culturali” del bilancio di previsione 2017.

2814 visualizzazioni