Oggi sui quotidiani locali. I parchi setacciati dai Carabinieri. Venti profughi in via Marx. Lite nell'indifferenza in viale Cavallotti

Rassegna stampa locale del 27 luglio 2017

Oggi sui quotidiani locali. I parchi setacciati dai Carabinieri. Venti profughi in via Marx. Lite nell'indifferenza in viale Cavallotti

Il giro di vite dei Carabinieri che l’altroieri hanno setacciato alcuni grandi parchi per un’azione anti degrado – e non è escluso che arrivino anche alle altre aree verdi, come hanno reclamato diversi cittadini su questa pagina facebook ­– apre le cronache della Gazzetta di oggi. I tre “assuntori” di marijuana sorpresi al parco di via Don Albertario, nei pressi della scuola, sono stati semplicemente segnalati alla Prefettura, mentre l’operazione, sottolinea il giornale, ha avuto anche risvolti educativi, diretti a richiamare l’attenzione su come ci si comporta, soprattutto in fatto di raccolta dei rifiuti e delle bottiglie o lattine di birra.

 

 

Il Carlino, che dà la notizia a fondo pagina, preferisce aprire con lo scambio di lettere avvenuto ieri tra la cooperativa sociale L’Angolo, convenzionata con la Prefettura per l’accoglienza dei profughi, e l’Amministrazione comunale che ha inteso chiarire i punti ai quali la cooperativa stessa deve attenersi nella gestione della palazzina di via Marx presa in affitto. Fra questi, un numero massimo di 20 persone da ospitare nei quattro alloggi, la presenza 24 ore su 24 nell’edificio di un operatore della cooperativa e la definizione di progetti di lavoro a favore della comunità da far eseguire ai profughi. L’argomento è trattato di spalla anche dalla Gazzetta.

 

 

Sempre la Gazzetta riferisce dell’unica notizia di nera: un tentativo di furto martedì sera in via Bersana, a Santa Croce, fallito grazie al cane che, sguinzagliato dai proprietari ai primi rumori sospetti, abbaiando ha messo in fuga i malviventi. Il quotidiano riporta anche il brutto episodio avvenuto in viale Cavallotti che tanto ha fatto discutere sui social: la donna a passeggio con i propri cani e quasi travolta da un ragazzo in bici che, alle sue proteste, ha minacciato di sgozzarle gli animali e di aprirle la testa, secondo l’espressione usata dal giovane. Ha colpito. Oltre che dalla violenta reazione verbale, la donna è rimasta impressionata dall’indifferenza di chi ha assistito all’episodio.

1005 visualizzazioni