Migranti: diminuiti gli arrivi in Italia nel 2017

Migranti: diminuiti gli arrivi in Italia nel 2017

Secondo i dati Unhcr, tra il 1 gennaio e il 30 novembre 2017 sono sbarcate in Italia 116 mila 076 persone

Secondo gli osservatori, si tratta di un dato in netta diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2016, quando arrivarono 173 mila 015 persone (-33%). A novembre 2017 sono sbarcati 5 mila 371 migranti, molti meno dei 13 mila 500 di novembre 2016. Da luglio a novembre 2017 sono arrivati 32 mila migranti, contro i 100 mila del 2014, i 73 mila del 2015, i 114 mila del 2016. 

paesi di provenienza più rappresentati nel 2017 sono (dati aggiornati al 31 ottobre): Nigeria (16,6% degli arrivi, circa 17 mila persone), Guinea (9%, 9 mila persone), Bangladesh (8,5%, 8.800 persone) e Costa d’Avorio (8,5%, 8.800 persone). Seguono Mali, Sudan, Senegal, Eritrea, Gambia. Ad arrivare in Italia sono soprattutto uomini (il 74%), con una considerevole fetta di minori non accompagnati (il 14,5% degli arrivi). Gli sbarchi avvengono soprattutto in Sicilia (64%, ma fino a pochi mesi fa questa percentuale era del 90%) e Calabria (20%), seguite da Campania (6%), Puglia (5,5%) e Sardegna (4,5%).

429 visualizzazioni