Mosse a sinistra: Si, Sel, forse

Politica - Fermenti nella sinistra radicale con l'ingresso in campo di Articolo 1 Mdp

Mosse a sinistra: Si, Sel, forse

CARPI – L’esito delle primarie in casa PD e l’ormai prossime elezioni amministrative a Novi hanno increspato lo statico quadro politico locale con una serie di piccole novità che possono preludere a nuovi schieramenti (o più precisamente, a nuovi rischiaramenti) di forze politiche sullo scacchiere dell’Unione Terre d’Argine. Di quanto accade in casa PD si è detto commentando l’esito delle primarie: i renziani l’hanno spuntata come era dato per scontato dai pronostici ma la pattuglia dirigenziale locale, fatte le debite eccezioni, sembra più disorientata che mai, stretta fra le fughe in avanti e le esternazioni del ”leader maximo” e la non collimante eredità di una tradizione, passata ma anche recente, che stride con la linea di rinnovamento propugnata dal segretario nazionale. Sta di fatto che il PD a Novi ha rinunciato a proporre candidati etichettati e ripiega su figure più politicamente defilate a cui le opposizioni civiche rispondono allo stesso modo. Qualche novità a sinistra si registra in casa Sinistra Ecologia e Libertà, l’ex SEL, confluita recentemente in SI, Sinistra Italiana, ma ancora in movimento. I responsabili regionali di SI, sono passati nei giorni scorsi a Carpi per un incontro con gli iscritti e per un rilancio dell’iniziativa politica. Sino a ieri SEL era presente nelle Giunte municipali dell’Unione Terre d’Argine con l’assessore Cesare Galantini a Carpi e Gianni Ballista a Campogalliano ma quest’ultimo ha recentemente aderito alla nuova formazione Movimento Articolo 1 (il gruppo ex DS di Bersani-Errani) lasciando Sinistra Italiana che ora è rappresentata istituzionalmente dal solo Galantini. Per altro, come si diceva, anche SI è in fermento: a Bologna l’ex DS Massimo Mezzetti, già segretario DS a Modena, che rappresentava SI in Giunta Regionale, ha lasciato Sinistra Italiana aderendo ad Art. 1 e quindi SI ha perso il suo riferimento nel governo dell’Emilia Romagna. Non è ancora rottura a sinistra ma gli equilibri sono in via di aggiustamento. A Carpi, dal canto suo, Movimento Articolo 1 (che ha incassato sul face book un “mi piace” da parte dell’assessore alla scuola del Comune di Carpi Stefania Gasparini) non ha ancora una forma definita ma già annuncia per il prossimo 22 maggio l’apertura di una sua sede cittadina.  

f.s.

362 visualizzazioni