Davide Enia con Appunti per un naufragio

Il 5 dicembre in San Rocco

Davide Enia con Appunti per un naufragio

Un reading per stimolare una riflessione sul tema dei migranti. “Appunti per un naufragio” è il libro edito da Sellerio con cui il drammaturgo e attore Davide Enia si è aggiudicato il premio “Anima” per il sociale 2017 che sarà presentato martedì 5 dicembre, alle 21, all’auditorium San Rocco di Carpi nel corso di un appuntamento a ingresso gratuito promosso da Fondazione Casa del Volontariato, ente strumentale della Fondazione CR Carpi e dal Comune di Carpi nell’ambito del “Natale del Volontariato”.

“Appunti per un naufragio” è un testo profondo e attuale. L’autore si ferma di fronte al mare di Lampedusa accompagnato dalla sua vicenda personale e usa sia gli strumenti del racconto funzionale sia del reportage. “È un romanzo che racconta ciò che sta accadendo nel Mediterraneo – annota l’autore – (le traversate, i soccorsi, gli approdi, le morti) parla del rapporto tra me e mio padre e affronta la malattia di mio zio, suo fratello”. A partire da una forte esperienza, dal toccare con mano la disumana tragedia degli sbarchi, Enia dà voce ai volontari, agli amici d’infanzia, alle testimonianze dei ragazzi che approdano miracolosamente sull’isola. “Ho frequentato Lampedusa per anni – scrive Enia –. Ho visto sbarcarvi qualche migliaio di persone, ho incontrato il personale medico e gli uomini della Guardia Costiera, ho mangiato a casa dei residenti, sono uscito in barca con i pescatori, ho ascoltato ragazzi sopravvissuti alla traversata e ho dialogato con i testimoni diretti”.

427 visualizzazioni