Sperimentare alternative al mercato in piazza: contrario il Pd, astenuta Carpi Futura, favorevoli gli altri. Idea bocciata

Sperimentare alternative al mercato in piazza: contrario il Pd, astenuta Carpi Futura, favorevoli gli altri. Idea bocciata

E' stata discussa ieri sera in Consiglio una mozione del consigliere Roberto Benatti che aveva preso spunto da precedenti dichiarazioni dell'assesore Simone Morelli circa il fatto che la piazza non può essere in scacco degli ambulanti e dai problemi di sicurezza che presenta l'attuale sistemazione dei banchi, per proporre un calendario flessibile del mercato con un maggior ricorso all'esperimento di via Ugo da Carpi, che molta gente ha apprezzato.

 

 

Il dibattito, presente in aula una delegazione di ambulanti, ha visto il Pd schierato a difesa della situazione attuale della quale diversi consiglieri della maggioranza si sono chiesti perché dovesse essere cambiata; e i consiglieri del centro destra a ribadire che il problema lo aveva sollevato un Assessore del Pd e che le cose cambiano, per cui non è detto che il mercato debba stare per sempre in piazza Martiri.

 

 

Sulle ragioni di un possibile spostamento si è espresso Giorgio Verrini, di Carpi Futura, che ha ricordato le tante ipotesi di arredo urbano della piazza, suggerite anche dall'ex dirigente Giovanni Gnoli, tutte però impedite dalla presenza del mercato. E ha consigliato di partire da alcune sperimentazioni. Sulla mozione si è poi astenuto con tutto il gruppo di Carpi FUtura, mentre hanno votato a favore Forza Italia, Gruppo Misto, Movimento 5 Stelle e Fratelli d'Italia. Contrario il Pd.

713 visualizzazioni