Carpi oggi sui giornali. Strage in piazza: critiche alla sentenza. Alunni via da Budrione

Carpi oggi sui giornali. Strage in piazza: critiche alla sentenza. Alunni via da Budrione

Un anno e otto mesi di reclusione sono una pena irrisoria per un persona che ne ha uccise tre, sia pure per un incidente colposo. E rappresentano una vergogna per la giustizia italiana. E' il forte atto d'accusa dei famigliari delle vittime della strage del 25 aprile 2011 in piazza Martiri ad aprire oggi le pagine locali di Carlino e Gazzetta che ospitano le considerazioni delle figlie di Grossi e Bencivenni e del figlio di Faglioni. 

Concordi nel sottolineare che nessuna sentenza può cancellare il dolore per la scomparsa dei famigliari, ribadiscono che quella di Modena è a loro avviso inaccettabile, sottolineando anche come nessun contatto sia avvenuto da parte di Teresa Forghieri al volante della Panda investitrice. La Gazzetta richiama anche un ulteriore dettaglio: l'anno di sospensione della patente è trascorso, sicché la donna può riprendere a guidare.

 

La notizia del giorno è però un'altra e si annida nelle brevi della Gazzetta: otto bambini sono stati fatti trasferire dai loro genitori dalla primaria di Budrione alle Collodi e alle Verdi per l'impossibile convivenza con un loro coetaneo con difficoltà comportamentali. E' un caso che si trascina da almeno due anni, denunciano le mamme, degenerato talvolta in atti violenti e che richiederebbe un'attenzione continua. Da qui, una sorta di rigetto per la scuola da parte degli altri bambini impauriti, al punto da indurre le famiglie a portarli in altri istituti. L'assessore Gasparini dichiara l'impossibilità per il Comune di assegnare un insegnante specifico, non essendo il bambino certificato: la situazione viene comunque tenuta sotto controllo, assicura.

 

 

Di spalla la Gazzetta dà notizia che sarà il parlamentare mirandolese Guglielmo Golinelli a tentare di rimettere insieme i pezzi della Lega a Carpi, dopo le dimissioni anche dell'ultimo segretario, il giovane Stefano Adami. Ha già annunciato che il partito in città resterà nel recinto del centro destra, visto che i 5 Stelle hanno deciso di correre da soli alle prossime amministrative.

 

La spalla del Carlino è dedicata invece all'ennesima truffa tentata ai danni di una coppia di anziani, questa volta in viale Manzoni. Due individui di colore, con la solita scusa di fantomatici controlli, hanno tentato di entrare nell'0alloggio, ma il padrone di casa ha chiuso loro la porta in faccia. Altri tentativi di entrare in appartamenti dello stesso condominio sono andati a vuoto perché un residente ha reagito, ne è nata una colluttazione e i due si sono dati alla fuga.

707 visualizzazioni