Sui giornali di oggi. La vertenza Primarosa. Altri spunti dal libro di Cigarini. Protesta al da Vinci.

Sui giornali di oggi. La vertenza Primarosa. Altri spunti dal libro di Cigarini. Protesta al da Vinci.

E’ lo stato di agitazione proclamato dalla Cgil per i 30 lavoratori della Residenza Primarosa ad aprire oggi le cronache cittadine dei quotidiani. 

Carlino e Gazzetta riassumono così i termini della vertenza: retribuzioni a singhiozzo, ritardi risalenti addirittura al 2014, straordinari e Tfr non pagati, violazione del Testo unico sulla maternità delle lavoratrici, una lunga serie di vertenze individuali. Il tutto, sostengono i sindacalisti della Fp Cgil, in presenza di un lavoro molto assiduo di assistenza ai 50 ospiti della struttura, come è giusto che sia, essendoci una retta che ogni mese dovrebbe coprire il costo dei servizi e del personale. Un caso di cattiva gestione imprenditoriale, lo definisce il sindacato, aggravato dall’arroganza con la quale la proprietà ha sempre risposto alle rivendicazioni. Per questo la vertenza è stata portata all’attenzione del Prefetto che, sostengono sempre dalla Fp Cgil, dovrà ripristinare la legalità all’interno della Residenza.

 

 

Di spalla la Gazzetta riporta qualche spunto dalla presentazione del libro di Werther Cingarini, avvenuta alla Loria lunedì scorso. Nei giorni precedenti il quotidiano aveva richiamato le definizioni di Enrico Campedelli come del “peggior sindaco che abbia mai amministrato Carpi”. Oggi la stoccata, ripresa dal dibattito, riguarda l’attuale Sindaco del quale Cigarini ha detto che la recente presa di posizione su Aimag è stato “il primo cenno di vita” emesso da Alberto Bellelli.

 

Il Carlino ospita, a fondo pagina, un servizio sulla protesta degli insegnanti del Da Vinci, insorti contro il taglio degli alberi deciso dalla Provincia per sistemare i container delle nuove aule.

 

La Gazzetta dà invece conto dell’unica notizia di nera di oggi: atti di vandalismo avvenuti nella notte di lunedì, con la rottura di diversi finestrini di auto parcheggiate in via Lago di Garda e via Lago Maggiore, a Cibeno.

705 visualizzazioni