A Bruxelles per dire No all'autostrada Cispadana

A Bruxelles per dire No all'autostrada Cispadana

Una delegazione del Coordinamento per il No e l'assessore di Novi Elisa Montanari sono stati accolti dalla Commissione Petizioni europea

Hanno presentato questa mattina, alla Commissione Petizioni della Comunità europea, le ragioni del No all'infrastruttura autostradale della Cispadana, i membri del Coordinamento NO autostrada (Nunzio Tinchelli, Zeno Razzaboni, Luca Ferioli, Silvano Tagliavini) accompagnati dall’Assessore di Novi di Modena alla Cultura, all'Istruzione e alle Pari Opportunità Elisa Montanari. La delegazione ha espresso dubbi e preoccupazioni riguardo la realizzazione dell'impianto autostradale, che potrebbe andare ad impattare sul tessuto economico locale. 

Sentite tali motivazioni i componenti della Commissione hanno deciso di mantenere aperta la procedura della petizione e di scrivere una lettera alle autorità italiane del Ministero dell'Ambiente, della Regione Emilia-Romagna e dei Comuni interessati di forte preoccupazione sui risvolti ambientali dell'infrastruttura. La commissione ha inoltre sollecitato i referenti della petizione di inoltrare ulteriore documentazione per determinare maggiore consapevolezza nella commissione del problema esposto.
 
 
All'appello si unisce anche il sindaco di Novi Enrico Diacci, che sostiene fortemente l'opposizione a questa infrastruttura autostradale, auspicando un ripensamento delle autorità competenti ad un ritorno al progetto di strada a scorrimento veloce, "meno costoso, meno impattante e più utile alla viabilità locale".
4356 visualizzazioni